WTI CRUDE OIL – possibile zona di ritracciamento


Prima di procedere con la lettura si ricorda di prendere visione dell’Esclusione di responsabilità.

Il future del Crude Oil si trova momentaneamente a ridosso di un’importante resistenza statica che, a fine Gennaio, ha agito come “soffitto” per evitare l’escursione di movimento rialzista della commodity.

Come si nota dall’immagine sopra, il prezzo ha reagito nuovamente all’importante soglia dei 66,50 costituendo un nuovo rimbalzo. Allargando la nostra visione, possiamo vedere che il trend rialzista partito a Giugno 2017 ha trovato una forte accelerazione andando a costituire una forte speed line che è stata rotta proprio dopo il raggiungimento, e successivo rimbalzo, della soglia di prezzo sopra scritta. In questo momento tale linea, rappresentata nel grafico con il colore blu, sta costituendosi come sorta di multi-pivot trendline avendo già avuto riscontro passato. Si può anche notare un’interessante divergenza presente nell’indicatore dell’RSI (oltre che da un rimbalzo sulla trendline rossa disegnata) che può quindi fornirci uno spunto riguardo al fatto che ci si potrebbe trovare in una zona dove potremmo aprire una posizione ribassista per sfruttare uno swing dello strumento.

Nel caso in cui invece in cui area 66,50 sia violata e confermata tecnicamente, si aprirebbero scenari per il target dei 70$. Si ricorda, infine, di porre sempre attenzione alle scorte settimanali di petrolio rilasciate dall’API il Martedì sera e dall’EIA il Mercoledì pomeriggio.

Condividi

1 thought on “WTI CRUDE OIL – possibile zona di ritracciamento

Comments are closed.