GOLD – momento fondamentale


Prima di procedere con la lettura si ricorda di prendere visione dell’Esclusione di responsabilità.

Come avevamo segnalato nel precedente articolo qui, l’oro, nel solito nostro time frame daily di analisi, si sta trovando in una fase di ampia lateralità in un trading range che ha dato grande soddisfazione a chi l’ha sfruttato. In questo momento però iniziamo a trovarci in una zona fondamentale sia tecnica che fondamentale. Iniziamo da quest’ultima, per poi passare al grafico. Come si sta leggendo, il rendimento decennale del titolo di Stato americano, il T-Note per la precisione, ha superato l’importantissima soglia psicologica del rendimento del 3%. Il mercato obbligazionario statunitense è così ritornato fortemente appetibile agli investitori, con quindi un conseguente flusso di capitali verso il dollaro che ha ripreso fortemente vigore. Vista la correlazione inversa con la commodity che stiamo analizzando, anche l’oro ha intrapreso un veloce trend ribassista come si può notare dal grafico sotto.

Partiamo inizialmente dalla trendline di colore blu, quella di più breve unendo due pivot in cui si sono generati forti swing. La tl è stata rotta e confermata (freccia blu), dando convalida di quanto sopra scritto. Spostandoci su un’ottica più lunga, ci troviamo a ridosso dell’importantissima multi-pivot trendline. Pur se persa in passato, tale tl è ritornata a funzionare in seguito mantenendo la sua validità. In questo momento siamo in una zona cruciale. Se tale zona terrà e ci saranno segnali di ripresa, le quotazioni potrebbero respirare ma probabilmente, se la pressione sui t-bond e sul dollaro dovesse mantenersi costante, potrebbe essere semplicemente una fase di respiro per poi riprendere il cammino ribassista. Raccomandiamo anche di usare l’indicatore RSI come conferma, anch’esso come si può vedere si trova proprio a ridosso della tl rialzista di breve e all’interno di tale triangolino. Se vi sarà breakout ribassista, si aprirà lo scenario, a nostro avviso, per un approdo sul livello di prezzo dei 1307$. Qui ci potrebbe essere il ricongiungimento con la trendline di lungo periodo dell’RSI che prende i più significativi minimi del prezzo. Potrebbe rappresentare una buona zona di acquisto anche per eventuali rimbalzi, ma comunque saremo pronti ad analizzare nuovamente la situazione con nuova analisi.

 

Condividi